fbpx
Isabella Berardi
Stai leggendo
Come vendere durante il Black Friday
0
Social media

Come vendere durante il Black Friday

Come vendere durante il Black Friday

Stai pensando a come organizzarti per il Black Friday? In questo post, ti indicherò, in modo concreto, come fare per arrivare a questo appuntamento con delle precise strategie per vendere durante il Black Friday.

La prima cosa da fare è iniziare a lavorare da subito. Già, perché se vogliamo arrivare ad avere successo al 26 novembre, dobbiamo iniziare a generare traffico e suscitare interesse adesso, circa un mese prima.

Il perché è semplice.

Quasi nessuno fa più il Black Friday solamente nel giorno esatto di questa ricorrenza. Gli sconti iniziano sempre dal lunedì precedente fino al lunedì success,ivo, che è il Cyber Monday.

Tutti i brand che monetizzano, poi, hanno scaldato l’audience da tempo.

Quindi, le persone arrivano al BF con una già ben chiara consapevolezza di cosa vogliono comprare e del perché vogliono comprare una cosa rispetto che un’altra.

Non è che se arriviamo noi con la nostra promo da un giorno, gli cambiamo le intenzioni. I giochi sono già decisi, i budget già destinati e a noi tocca solo rosicare.

Come fare, quindi?

Black Friday: inizia a lavorare in termini di lancio

Il Black Friday è un grande momento di offerte a livello mondiale. Per questo, devi iniziare adesso a suscitare interesse ed attesa e non arrivare all’ultimo.

Tecnicamente, il lancio dei prodotti, e anche il lancio di un prodotto/servizio in offerta, si divide in queste fasi:

  • Pre-pre lancio
  • Pre lancio
  • Lancio
  • Post lancio

In genere, la maggior parte dei singoli brand fa solo il “lancio”, per la serie “ok, arrivo io e metto in vendita le mie cose”.

Bene.

Peccato che di queste cose io non sappia niente, non mi hai comunicato il perché dovrei comprarle, come risolveranno i miei problemi, come ne avrò beneficio etcetc. Il risultato si traduce in vendite scarse o nulle.

Bisogna, quindi, iniziare a creare curiosità e a portare traffico verso i nostri punti di incontro digitali.

Le fasi di un lancio

Il pre-pre lancio serve per creare curiosità ed interesse verso di noi e i nostri prodotti/servizi. Es. “Sto preparando per voi qualcosa di speciale, state connessi”. Ipotizziamo di farlo durare 3-7 giorni.

Il pre-lancio serve per portare traffico sul nostro sito/e-commerce/account IG, per raccogliere contatti profilati a cui manderemo, in anteprima, degli sconti particolari o a cui permetteremo di accedere in anteprima alle offerte speciali che stiamo preparando.

Qui dobbiamo aiutare le persone a capire il nostro valore e quello dei prodotti che vendiamo. Ipotizziamo di far durare questa fase una ventina di giorni.

Il lancio si fa sotto data: corrisponde a quella settimana in cui mettiamo in vendita per tutti i prodotti ad un prezzo promozionale o facciamo un’offerta speciale o rendiamo disponibile quel determinato prodotto. Qui il pubblico ci ha già conosciuto e ha imparato ad apprezzarci. Ipotizziamo di farlo durare 3-7 giorni.

Il post lancio serve invece per raccontare i numeri positivi del lancio, per curare e seguire chi ha comprato e per gettare i semi di un nuovo, prossimo lancio.

Black Friday: devo fare tutto sui social?
Non è detto che dobbiamo fare tutto sui social network.  

Sarebbe meglio utilizzare i social sono come strumenti per trovare i contatti di nuovi clienti, per poi portali verso:

  1. Un modulo contatti per acquisire mail o dati utili
  2. Una serie di mail automatizzate con cui dare valore a queste persone, fargli capire l’importanza di ciò che vendiamo e aumentare la loro voglia di comprare la nostra offerta. In modo etico e gentile sempre.
  3. Delle pagine specifiche sul nostro sito web dove visionare in anteprima, contenuti, prodotti con sconti etcetc
  4. Se non abbiamo il sito, potremmo utilizzare la funzione “amici più stretti” di Instagram, per mostrare ad un gruppo di persone che abbiano manifestato interesse contenuti interessanti ed offerte riservate. O creare un gruppo Facebook specifico.


Black Friday: in concreto come fare?

1.Partiamo a ritroso
Pensiamo a come distribuire queste fasi con il tempo che abbiamo a disposizione. Ecco un esempio:
Fase pre-pre lancio 25-29 ottobre
Fase pre-lancio: 30-21 novembre
Fase Lancio: 22-29 novembre
Fase Post lancio: 30 – 2 dicembre

2. Definiamo l’offerta
Non è necessario fare uno sconto, se non vogliamo “buttare giù” i nostri prodotti.

Puoi ragionare per bundle, per crossell o upsell.

Sono tutti metodi per aumentare lo scontrino medio del nostro cliente, offrendogli prodotti/servizi complementari all’offerta speciale che sta acquistando. Ragioniamo anche pensando a dei bonus che gli possiamo offrire.

3. Prepariamo in anticipo la strategia
Lavoriamo ora sul calendario editoriale del prossimo mese. Scegliamo fotografie/grafiche/testi che possano raccontare il nostro prodotto/servizio in ottica social.
Se useremo delle mail, scriviamo già i testi e programmiamole già in anticipo.

4. Raccogliamo contatti da subito

Se abbiamo un sito, e la privacy policy è ok, iniziamo a raccogliere contatti, tra poco inizieranno a farlo tutti e il costo per contatto acquisito si alzerà.

Creiamo un modulo per raccogliere le mail dei nostri potenziali clienti, offrendogli in cambio un contenuto di valore.

Queste persone vanno poi nutrite con un paio di mail alla settimana NON di vendita, ma con contenuti interessanti e che gli facciano capire il valore dell’offerta che gli stiamo facendo e che non possono NON acquistare.

Se non hai la privacy policy e dei moduli a norma, non puoi raccogliere e gestire i dati degli utenti.

5. Stabiliamo un budget per le nostre sponsorizzate

Come dico sempre “No sponsorizzate, no party”. Se però abbiamo una community molto viva, che ci segue con affetto, potremmo non averne bisogno. Ma solo in questi casi. In tutti gli altri, le inserzioni a pagamento sono necessarie.

Minimo 5/10 euro al giorno, soprattutto in un periodo caldo in cui tutti sponsorizzano.

6.Lavoriamo di retargeting
Anche se non abbiamo un sito, possiamo lavorare di inserzioni di retargeting.

Cioè possiamo far vedere i nostri post sponsorizzati a persone che sono già entrate in contatto con il nostro account, che hanno visto un nostro video, o hanno interagito con la pagina Facebook.

Sono persone che già ci conoscono e hanno dedicato tempo e attenzione ai nostri contenuti. Saranno quindi più propense a comprare da noi, perché non siamo per loro delle perfette sconosciute.

Questo tipo di sponsorizzazioni richiedono di avere l’account Instagram collegato alla pagina Facebook e di avere settato, possibilmente il Business Manager di Facebook.

Da qui, potrai settare un pubblico, in gergo si chiama “pubblico personalizzato” che abbia già interagito con il tuo account. 

Trovi la seconda parte di questo post con una roadmap da scaricare qui: https://www.thefashioncherrydiary.com/2021/11/11/come-vendere-durante-il-black-friday-2-parte/

Sull'autrice

Sono Isabella Berardi e sono una social media manager dal 2015 e una consulente d'immagine.
Aiuto i piccoli brand al femminile del settore moda, accessori, creatività a comunicare meglio la propria attività ed eccellenza sui social network.

error: Buongiorno, questo contenuto è protetto, spero che capirai, ma non voglio che le mie immagini girino senza il mio consenso. Grazie di cuore