fbpx
Isabella Berardi
Stai leggendo
Perché dare contenuti di valore gratuiti su Instagram: 4 motivi per farlo
0
Social media

Perché dare contenuti di valore gratuiti su Instagram: 4 motivi per farlo

Perché dare contenuti di valore su Instagram - The Fashion Cherry Diary

Una regola dei social è che prima di ricevere bisogna dare: consigli, tutorial, regali vari, e-book. Ma perché dobbiamo farlo? Non è un rischio dare troppo valore perché, poi, le persone non compreranno mai? In questo articolo sul blog, parliamo proprio di questo tema e del timore di dare troppo valore a chi ci segue, senza ricavarne nulla in cambio. Continua a leggere per capire perché dare contenuti di valore gratuiti su Instagram (e anche sugli altri social).

Ad ispirarmi il tema di questo blog post (e della relativa puntata del podcast che trovi in calce all’articolo) è stato un messaggio che ho ricevuto su Instagram qualche tempo fa da una cliente.

La persona in questione mi chiedeva: “Ammettiamo che io voglia una volta al mese parlare di un libro che ho letto inerente al mio settore, per esempio un libro di ricette… oppure voglio parlare di come essicco con il mio essiccatore dei petali di rosa per fare biscotti. Non rischio di spingere il mio potenziale cliente a fare da sé invece di comprare il mio prodotto?”

So che questa domanda se la fanno in tante, perché non è la prima volta che mi viene posta. Ecco la risposta.

Perché dare contenuti di valore gratuiti su Instagram e sui social media: 4 validi motivi

Innanzitutto, capisco la preoccupazione, ci sono passata anche io. Tuttavia, condividere le nostre conoscenze non dovrebbe necessariamente portare i nostri potenziali clienti a fare da sé. Ecco perché.

  1. I contenuti di valore ci aiutano a costruire una relazione di fiducia

Come prima cosa, condividere informazioni utili aiuta a costruire una relazione di fiducia con il nostro pubblico. Mostrare che siamo esperte nel nostro campo e che siamo disposte a condividere le nostre conoscenze può rendere le persone più propense a comprare da noi perché vedono il valore del nostro prodotto e hanno fiducia nella nostra competenza. Tutto questo prima di acquistare.

I contenuti di valore ci aiutano, quindi, a creare il terreno fertile per la vendita.

  1. Contenuti di valore non vuol dire che le persone non compreranno

Anche se condividiamo come realizziamo un particolare prodotto, una ricetta, o un metodo per erogare il nostro servizio, molti clienti potrebbero non avere il tempo, la pazienza o le risorse per farlo da soli.

Ad esempio, essiccare petali di rosa e fare biscotti potrebbe essere un processo lungo e complesso, che richiede competenze e macchinari specifici.

Molti clienti preferiranno acquistare il prodotto finito per risparmiare tempo e fatica.

Stessa cosa dicasi per chi fa l’arredatore, il grafico etcetc: anche se sveliamo qualche dettaglio del nostro lavoro, non vuol dire che le persone siano in grado in autonomia, o abbiano il tempo per farlo da sole.

  1. I contenuti di valore rivelano la nostra esperienza

Nella nostra narrazione, possiamo sempre sottolineare il fatto che, nonostante condividiamo un processo, una tecnica, una ricetta, ci vuole molta esperienza e competenza per produrre un prodotto di alta qualità.

Questo può far capire ai nostri potenziali clienti che, anche se conoscono il processo, il prodotto/servizio che produciamo noi sarà di qualità superiore grazie alla nostra esperienza e competenza.

Ovviamente, dobbiamo rimarcare la nostra esperienza con empatia, senza far sentire gli altri inferiori.

  1. I contenuti di valore fanno conoscere agli altri la nostra abilità, prima ancora che comprino

Infine, Mostrare il processo dietro i nostri prodotti può aiutare i clienti a capire e apprezzare il tempo, l’abilità e l’impegno che la realizzazione del nostro prodotto/servizio comporta.

Questo può far sì che siano più propensi a comprare il nostro prodotto piuttosto che fare da sé. E questo può aiutarci anche a spuntare prezzi più alti, perché tramite questi contenuti di valore “educhiamo” le persone al nostro metodo di lavoro, mostrando delle cose che, magari, non si aspettano.

Perché dare contenuti di valore gratuiti su Instagram: pensa sempre a chi ce l’ha già fatta

Pensa sempre a chi ha già scalato: è perché ha condiviso, nel tempo, risorse utili e di valore per il pubblico.

Non avere paura di fare troppi tutorial.

Non avere paura che non acquistino.

Come spiegato sopra, le persone comprano da persone o brand di cui si fidano e di cui hanno compreso valore ed esperienza.

Se parti da zero e nessuno ti conosce, puoi arrivare ai tuoi potenziali clienti solo attraverso contenuti che siano rilevanti per loro: che li ispirino, che li diano utilità, che li educhino e intrattengano.

Contenuti di valore e vendita: pensa alla tua esperienza quotidiana

Questa è un’altra cosa che mi viene spesso detta Eh, ma se faccio troppo tutorial di cucina, yoga, cucito etc”, nessuno comprerà mai il corso.

Ti racconto un esempio tratto dalla mia esperienza.

Un paio d’anni fa volevo imparare a cucinare qualche piatto vegano. Così, cercando cercando, mi sono imbattuta nella pagina di Cucina Botanica, alias Carlotta Perego, una vera esperta del settore… c’erano mille ricette gratis, ma non avevo voglia di spulciare a  destra e a manca, volevo un metodo che mi spiegasse rapidamente come cucinare un buon menù vegano.

Ho, quindi, subito comprato il suo corso, perché mi permetteva di avere subito tutto quello di cui avevo bisogno, senza andare a cercare una ricetta su Instagram, una su YouTube, perdendo tempo. In un unico posto e in un’unica piattaforma, avevo tutto quello che mi serviva.

Pensa, quindi, ai tuoi acquisti effettuati tramite contenuti visti sui social media, come Instagram o TikTok: sono sicura che anche per te è così.

Se non sai come creare contenuti di valore, ti consiglio di leggere il mio post specifico “Come creare contenuti interessanti in modo facile e senza sforzo”.

In conclusione

In conclusione, quindi, c’è sempre la possibilità che alcune persone possano provare a fare da sole.

Tuttavia, la maggior parte delle persone apprezzerà la nostra trasparenza, la nostra competenza e continuerà ad acquistare da noi o inizierà ad acquistare da noi, proprio grazie a questi contenuti di valore che abbiamo erogano nel tempo e che hanno permesso ai nostri potenziali clienti di conoscerci.

Spero, quindi, di averti convinto sul perché è importante dare contenuti di valore gratuiti su Instagram e sugli altri social (e non trascurare il blog/newsletter, il discorso vale per tutta la tua presenza online).

Ascolta il podcast

Puoi anche ascoltare questo articolo in versione podcast. Lo trovi qui su Spreaker: “Instagram, TiKTok e social vari: non avere paura di dare valore gratis”.

 

 

Sull'autrice

Sono Isabella Berardi e, dal 2015, svolgo la professione più bella del mondo: la social media manager.
Con i miei percorsi formativi e con consulenze personalizzate, aiuto i piccoli brand creativi del settore moda, accessori, food, wellness e yoga a comunicare meglio la propria attività ed eccellenza sui social network e nel mondo digitale.
Se parti da zero, quindi, sei nel posto giusto!

error: Buongiorno, questo contenuto è protetto, spero che capirai, ma non voglio che le mie immagini girino senza il mio consenso. Grazie di cuore